Servizio Civile

La storia del Servizio Civile affonda le sue radici nella storia dell’obiezione di coscienza.

Nel 1972, sotto la spinta delle azioni di protesta condotte dalle organizzazioni non violente, il governo approvò la legge n. 772 “Norme in materia di obiezione di coscienza”, che sanciva il diritto all’obiezione per motivi morali, religiosi e filosofici. ed istituiva il servizio civile sostitutivo del servizio militare.

1998: Il Servizio Civile diviene una risorsa sociale e l’obiezione di coscienza viene riconosciuta diritto del cittadino.

2001: Nasce il Servizio Civile volontario. Il 6 Marzo 2001 il Parlamento Italiano approva la legge n° 64, che istituisce il Servizio Civile Nazionale: un Servizio volontario aperto anche alle donne, concepito come opportunità unica messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 26 anni, che intendono effettuare un percorso di formazione sociale, civica, culturale e professionale attraverso l’esperienza umana di solidarietà sociale, attività di cooperazione nazionale ed internazionale, di salvaguardia e tutela del patrimonio nazionale.

Una legge pensata per agire in due tempi: – una prima fase nella quale convivono due servizi civili, uno “obbligatorio” per gli obiettori di coscienza ed uno per i “volontari” – una fase successiva destinata ai soli volontari di entrambi i sessi.

Newsletter

Pro Loco del Comune di Motta San Giovanni

Info

INDIRIZZO: Via Maurizio Gucci, 7 c/o Centro Sociale “P. Capua” Lazzaro
MAIL: info@prolococomunemottasg.it
PEC: prolococomunemottasg@pec.it

© 2021 Pro Loco del Comune di Motta San Giovanni - APS | C.F. 92004290802 | P.IVA 02737670808 | Powered by Simone Irto in collaborazione con i Volontari del SCU 2021-2021: Chiara Vadalà - Giovanna Marcianò - Anna Marrara - Demetrio Ambrogio